Post

Visualizzazione dei post da 2020

Birrificio Casamatta: artigiani di birra ad Enemonzo.

Immagine
Spesso veniamo a conoscenza di alcune persone e di alcune cose grazie al caso.   Abbiamo conosciuto Andrea e il suo piccolo birrificio artigianale tre anni fa grazie all'invito di un nostro amico ad andare a Gorizia durante il dicembre goriziano. E' cosi che ci siamo conosciuti e abbiamo imparato ad apprezzare il suo lavoro:  qualche assaggio di birra, qualche scambio di battute e il piacere della condivisione. Ma non perdiamo tempo e passiamo alle presentazioni. Oggi vi parlo del  Birrificio Casamatta di Enemonzo ,un piccolo  paesino ai piedi delle prealpi Carniche.  Una piccola produzione nata dalla passione di Andrea Menegon , il mastro birraio, per il mondo della birra  dove, dopo un importante passato calcistico, ha avuto varie esperienze. Il tempo trascorso tra luppoli e malto lo hanno portato a impegnarsi per creare un prodotto qualitativamente alto che rispetti la tradizione e che allo stesso tempo valorizzi gli ingredienti del territorio da cui proviene: la Carnia. E

AB Osteria Contemporanea: il mondo di Anna

Immagine
Nel mio girovagare ho scoperto che molto spesso i paesini di campagna sono custodi di tesori pronti a essere scoperti.  In questo caso non posso che essere ambasciatrice di questo piccolo borgo rurale a qualche km da Udine, incastonato nel cuore del Medio Friuli. Lavariano , un paesino, il mio dove sono nato e cresciuta, con poco più di mille abitanti ma conosciuto comunque per la festa dell'oca e del vin novello che si tiene in occasione di San Martino da ben 24 anni  Ed è quì che ha deciso di aprire a settembre 2018 il suo ristorante Anna Barbina : classe '85 con alle spalle un ampio bagaglio di esperienze in cucina: dagli studi nell'accademia di Niko Romito all'esperienza a fianco di Antonia Klugman . Il ristorante sorge sulle ceneri di un'altro locale preesistente e molto conosciuto in passato: Blasut. Ma in seguito ad un attento restauro ha preso forma un locale moderno ed elegante dove le tonalità fredde utilizzate sui muri si sposano perfettamente con i pavim

Michelangelo ricami: la poesia sulla stoffa

Immagine
Quando si dice un amore nato per caso.... il mio con questo piccolo laboratorio nel cuore del medio Friuli. Una vecchia casa di sasso, sapientemente ristrutturata accoglie il laboratorio di ricamo con i vari macchinari e un piccolo concept store dove far shopping tra le loro creazioni e pezzi unici di altre realtà artigianali della nostra regione. Il ricamificio prende il nome di Michelangelo che non è altro che l'accostamento di due nomi: Michela, la titolare e Angelo, suo compagno di vita. Si tratta di una realtà prevalentemente femminile che guarda all'antica tradizione del ricamo portandola ai nostri tempi con l'utilizzo di macchinari che rendono tutto molto più veloce e preciso ma mantenendo alta l'attenzione nella  cura del particolare e del materiale.   La loro è una proposta a 360° con più  tipologie di servizi che vanno dalla personalizzazione aziendale ( maglie, t-shirt, cappellini),  a quella dedicata alla casa con la produzione di cuscini, canovacci e asci

Zidarich: il Carso nel bicchiere

Immagine
Qualche settimana fa vi avevo parlato di quella parte di  Carso più nascosta, quella che ha saputo mantenere in vita le tradizioni più antiche.  Oggi vi parlo di un pezzo di  Carso che ha saputo guardare avanti coinvolgendo la storia e gli usi del territorio. Saliamo a Prepotto , un piccolo borgo di appena 150 abitanti conosciuto sopratutto  per la più alta concentrazione dei migliori produttori di vino della provincia di Trieste . Questo grazie alla morfologia del terreno e alla sua ubicazione: un altopiano assolato  che  guarda il golfo di Trieste e che, grazie a questo, riceve  tutte le brezze marine cariche di sapidità che rendono questi vini unici. Il borgo, caratteristico della zona, è un piccolo dedalo di viuzze strette affiancate da alte mura di pietra e portoni che avevano la funzione di difendere gli abitanti dalla Bora che quassù è molto forte. Dietro ad uno di questi portoni di legno troviamo ad aspettarci Benjamin Zidarich , uno dei produttori simbolo di questo territori